Why Socialism?

Albert Einstein, may 1949

 

Why Socialism?

 

 

Da anni seguo la dinamica dell’economia mondiale ed ho la sensazione di essere spesso ripetitivo, ma questo avviene perché le situazioni si riproducono continuamente senza alcuna sostanziale soluzione: ogni anno il debito pubblico cresce, la disoccupazione rimane elevata (anche se le statistiche tendono a nasconderla), l’evasione fiscale si impenna, si fanno riunioni dei vari G (7, 8, 20) che non producono alcun risultato, i consumi delle famiglie cinesi non riescono a decollare, il Giappone oscilla tra recessione e ristagno, etc, etc. etc.

continua a leggere

 

Nell’aprile 2003 si svolse a Roma un Forum internazionale di studiosi e militanti di orientamento marxista che aveva per argomento “Il piano inclinato del capitale. Crisi, competizione globale e guerre”.

Estratti della relazione di Maurizio Donato, dal titolo No global war

No global war

Giovedì 3 dicembre 2015 – Ore 10.30 – Aula 13 – Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo

“Stati in emergenza. Immigrati, profughi, diritti, guerra”

 

come contributo al convegno il capitolo di un libro, dal titolo Solvere et ligare, pubblicato nel 2005 a cura di Francesco Zanchini

Conflitti, risorse e dipendenza economica

Sommario:

1. Iustum bellum? 2. Guerra ed economia; 3. Il dibattito sulle cause economiche dei conflitti armati; 4. Materie prime, beni comuni e rischi di conflitti; 5. Coltan, gomma e tragedie dell’umanità; 6. Ragioni di scambio, filiere di produzione, speculazione; 7. Conflitti per le valute; 8. Old economy e valute-merci; 9. E’ possibile ridurre gli effetti negativi della dipendenza? 10. Crisi e accordi di cambio; 11. Dollaro ed egemonia Usa: gli effetti della dollarizzazione dei mercati delle materie prime; 12. Il ruolo valutario delle materie prime strategiche; 13. Oil for food. (No) blood for oil; 14. Gli “aiuti internazionali allo sviluppo”: chi finanzia chi?

Conflitti, risorse e dipendenza economica (PDF Download Available).

Available from: http://www.researchgate.net/publication/277287686_Conflitti_risorse_e_dipendenza_economica.

I prova parziale di Economia politica
Università di Teramo
Novembre 2015
1. E’ il mercato che dà valore a una merce? (motivate la risposta, non è sufficiente rispondere con un SI’ o con un NO) ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
2. Può variare il valore relativo di una merce anche se il suo valore resta costante ? (idem come sopra) …………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

3. In uno scambio senza denaro, il valore (di scambio) di ciascuna merce è espresso nei termini del ……………………………….… di un’altra. Che cosa vuol dire? …………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

4. Esprimete in una formula sintetica la relazione tra circolazione del denaro, velocità e prezzi ……………………………………………………

5. a) Il valore delle merci dipende da …………… …………………….. …………………. ……………….. ……………. ………………………………. …………………………. ……………………………. …………………….
b) La forza-lavoro è una merce
c) Il valore della forza-lavoro dipende da …………………. ……………….. ……………………… ……………………. …………….. E in termini monetari? …………………………………………………………………………………………………………………………………………..

6. In che senso c rappresenta capitale costante? Che cosa è costante? ………………………………………………………………………………………………………………………………………………………… E in che senso v rappresenta capitale variabile? Che cosa è che varia? ………………………………………… In quale modo? .…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………